3 consigli per vivere le feste con i bambini in tranquillità

  • Calendario dell’Avvento, sì, ma fatto in casa, con regali significativi, fatti a mano.
  • Regali da fare insieme in idilliaci momenti di condivisione familiare.
  • I lavoretti, sì, ma ricchi di contenuto esperienziale, da far fare ai bambini.
  • Le feste della scuola, i canti, la festa dei genitori, la festa delle zie, la recita, l’aperibimbo con le mamme dell’asilo, Babbo Natale in ludoteca, la Befana al centro giochi, la vigilia, il pranzo di Natale tuttinsieme, Santo Stefano e poi via lisci fino alla Befana, anzi no, prima Capodanno in famiglia tra amici in montagna con le lucine e la neve.
  • Le candele dell’Avvento in stile steineriano, di pura cera d’api.
  • Convincere i parenti a comprare giocattoli di legno, educativi, o almeno non plasticoni allucinanti che si autodistruggono durante le feste.
  • Scandagliare tutte le offerte per fare dei regali belli per non spendere un patrimonio.
  • Gestire la magia del Natale come piccoli elfi, preservando lo spirito natalizio, Babbo Natale che arriva dal camino finto fatto con le scatole di cartone, metterci l’elfo, la porta degli elfi (quella di Tiger però modificata perché sia più vera).
  • Decorare l’albero, le lucine sì o no? L’albero vero o finto? E quello montessoriano* di feltro per i più piccoli lo facciamo?
  • Le gite per andare a vedere i presepi, i mercatini, le case di Babbo Natale, il paese degli elfi.
  • I libri più Natalizi, i film più belli della stagione.
  • I biscotti di zenzero, la casetta, il panettone fatto in casa.

Ora, io mi sono stressata solo a scriverla questa lista, ogni riga è carica di aspettative, aspettative su aspettative, impegni per tutta la famiglia. Ma si può evitare di essere sommersi da tutto questo fare, da questi obblighi che ci imponiamo da soli, per fare delle vacanze di Natale un momento di piacere per tutta la famiglia, con un’attenzione ai bambini, che sembrano al centro di tutto questo movimento, mentre invece spesso solo le irritate (e irritanti) comparse del nostro delirio natalizio.

santaadvent
Il calendario dell’Avvento che faremo quest’anno

Questi sono alcuni consigli che ho trovato su blog montessoriani e mi sono piaciuti tanto da decidere di farli nostri per quest’anno. I link per andare alle pagine da cui li ho presi li trovate in fondo.

  1. Abbassiamo le aspettative. Questo è il consiglio più importante di tutti, sempre, non solo a Natale. Le aspettative ci portano con la mente altrove, vogliamo che tutto sia perfetto, accettiamo cose che non vorremmo fare, facciamo di più del necessario senza che sia richiesto, diventiamo perfezionisti e ci perdiamo un sacco di bei momenti programmando per il futuro altri bei momenti. Non esageriamo. I bambini piccoli, fino ai 6 anni, si sovraeccitano molto facilmente. Un bel respiro allora, musica rilassante e rallentiamo. Tutto va veloce a dicembre, ma noi rallentiamo, e rallentiamo ancora un po’ per calmarci e trasmettere calma.
  2. Creiamo i nostri rituali. I rituali sono molto importanti per i bambini per definire il tempo e categorizzare gli eventi in modo logico. Non dobbiamo per forza imporci rituali che non sentiamo veramente vicini, ma possiamo divertirci, creare memorie familiari insieme e giocare (sto per andare a comprare un elfo gentile e un po’ pazzerello).
  3. Facciamo in modo che le feste vogliano dire passare del tempo insieme ai nostri figli, non a fare, non a volere, ma solo ad essere, insieme.

Leggendo Our Montessori Home, Montessori Notebook, Montessori Mischief, Inkablinka

* A me fa molto ridere questa esplosione di alberi di Natale sedicenti montessoriani, anche se ammetto che sono carini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...