8 attività per esplorare la geografia con i bambini

Per iniziare diamogli il mondo

Maria Montessori

Un buon modo per crescere adulti consapevoli è seguire la curiosità dei bambini, ed è davvero sorprendente come bambini anche molto piccoli ad un certo punto si interessino del mondo circostante, di come funziona il mondo intorno a loro e pure quello di cui sentono parlare, ma di cui non hanno conoscenza diretta.

I bambini chiedono informazioni sul mondo, sulle stelle, sulla luna e pure sulla rotazione terrestre e approfondire questi interessi è pure parecchio divertente per noi adulti, ci aiuta ad aprire la nostra mente, ad approfondire noi per primi ed esplorare, cose che spesso ci sembrano lontane da giornate indaffarate.

Ho selezionato qui 10 8 attività (10 erano troppe) per esplorare la geografia con i bambini, da molto piccoli a più grandi per ogni attività di impostazione anche vagamente montessoriana è pensata per essere avvicinata in diversi momenti, con diversi livelli di approfondimento in base all’interesse del bambino.

1. Terra, acqua e aria

Questo tipo di attività si possono realizzare anche con bambini sotto i due anni, partendo da esperienze reali, come una passeggiata al mare, un viaggio in aereo, un pomeriggio sul prato. Si tratta di parlare di quello che abbiamo intorno, terra, acqua e aria e classificare animali, mezzi di trasporto o altro in base all’interesse.

land-air-water-chart-www-mamashappyhive-com_
Mama’s Happy Hive
air-land-water
Trillium Montessori

2. Formazioni di terra e acqua

Qui c’è un materiale montessoriano apposito, però, sempre partendo da un’esperienza reale, è a costo e tempo quasi zero creare le varie formazioni con sassi, didò, argilla o altro. Partendo da lago e isola, si può arrivare fino all’arcipelago, alla penisola e così via. Si trovano diverse carte delle nomenclature per passare dal concreto all’astratto.

dscn2723-1024x768
Discovery Moments

3. Il collage delle formazioni terrestri

Con i bambini più grandi dopo aver esplorato le formazioni terrestri, si può passare all’azione con carta e forbici e ricrearle liberamente. Perché l’attività non diventi un lavoretto, è necessario però fidarsi del lavoro dei bambini e predisporre bene il materiale utilizzabile comprese le etichette e lasciare spazio alla rielaborazione personale. E ovviamente, va proposta all’interno di un percorso di interesse dei bambini.

31215paper_art_landforms_for_kids
Kids World Citizen

4.  Scatole sensoriali 

Le scatole sensoriali sono contenitori in cui si mettono diversi materiali con cui giocare, possono essere materiali naturali o meno e solitamente sono legati da un tema. In questo caso, la mamma di Happy Hive ha ricreato tre ambienti, un ambiente artico approfittando della neve fuori casa, un bosco e un ambiente ispirato al Sud Africa e ha aggiunto gli animali relativi agli habitat.

african-sensory-sand-www-mamashappyhive-com_
Mama’s happy Hive

5. Dove sono io?

Questo è un modo fisico per posizionarsi nel mondo. Sappiamo che per i bambini è fondamentale mantenere connessione con il dato concreto e che le attività astratte dovrebbero comunque essere rese in modo da essere maneggiabili.

diy-cosmic-nesting-boxes-map-towers-and-me-on-the-map-activities
Living Montessori Now

6. Il puzzle dei continenti

Questo è gioco fai da te che con poca spesa e poco lavoro, dà una notevole resa in termini di gioco. Si tratta di stampare due mappe del mondo, ritagliarne una per trasformarla in un puzzle e lasciare l’altra intera, abbinato ad animali, monumenti, vestici, cibi, mezzi di locomozione o quello che si vuole, diventa un materiale da gioco decisamente versatile.

img_9827
Nurturing Learning

7. Il globo terra e acqua

Il materiale montessori relativo è il globo terracqueo nelle versioni con i continenti in rilievo tutti dello stesso colore e con i continenti, sempre in rilievo, ma colorati. Ci sono diversi modi di farlo da soli, ma non essendo affatto veloci e semplici, non fanno per me. Un buon esempio è il globo di Montessori Monday, per farvi un’idea. Non proprio la stessa cosa, ma adatta a giocare con la geografia con i bambini più grandi è questo globo con le stampe dei continenti di Lake Shore Learning. Se avete l’incastro del planisfero, potete costruirlo partendo da lì come suggerito da La Pappa Dolce. Io, che sono senza poesia, pensa che un globo in rilievo non troppo colorato e scritto sia l’ideale per raccontare storie sui diversi Paesi, fare notare le differenze eccetera. La ragione per cui oggi li facciano super accessoriati con luci ed effetti speciali mi è oscura.

8. Animali del mondo

Una mappa o un atlante e figurine di animali possono essere utilizzati per parlare di dove vivono gli animali, di ecosistemi e così via. Un libretto con la lista degli animali abbinati al continente relativo o l’immagine del continente dietro a quella dell’animale servono come controllo dell’errore.

animals-and-their-continents-2
Gift of curiosity
montessori-blog-055
Montessori Design
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...