Un’estate montessoriana

“Il bambino è padre dell’umanità e della civilizzazione, è il nostro maestro, anche nei riguardi della sua educazione”
Maria Montessori

Pronti per agosto? Per poter scrivere questo post ho dovuto vivere un luglio per cui ero molto in ansia, sono partita, infatti, mesi fa desiderando fortemente organizzare un campo estivo di ispirazione montessoriana evidentemente colta anch’io dall’ansia di prestazione del genitore medio montessoriano, che deve offrire attività intelligenti, ambiente stimolante e opportunità di apprendimento ogni istante.

Poi non se n’è fatto nulla ed è stata una benedizione, perché al di là delle esigenze pratiche di gestione della figliolanza, non esiste nessuna ragione per cui un genitore debba vivere il rapporto con le proprie amate creature in un crescendo di aspettative e cose da fare, esperienze da preparare, giudizi impliciti a tutto ciò che non è didatticamente ed educativamente considerato rilevante.

Invece è così bello vivere con i figli, sono così divertenti i bambini e seguirli ci è di così grande insegnamento, che prima di prendere in mano un libro di attività Montessori da fare a casa (ne riparliamo a settembre) forse sarebbe il caso di leggere cosa scrive Maria Montessori sul bambino maestro.

Anche se la ricerca di attività Montessori sembra spesso il maggior interesse dei genitori, in realtà portare il metodo Montessori nella propria casa è molto più semplice e piacevole che sondare le profondità di Pinterest alla ricerca della migliore attività per un bambino di 18 mesi, 1 anno o 5 anni.

Terry Malloy in un manuale edito per la prima volta nel 1977, ma che si mantiene uno dei più utili e puntuali libri per genitori sul metodo Montessori, dà ai genitori consigli su come portare i metodo Montessori a casa. Attività semplici, che non richiedono acquisti strani, lavoro extra, ma una presenza reale e attenta. Si tratta di attività che si possono tranquillamente iniziare a fare da oggi, insieme.

Cosa fare per portare il Montessori in casa da oggi?

Attività con gli adulti

Portare i bambini in posti interessanti. Musei, biblioteche, uffici postali, la spiaggia, raccontando cosa si vede in questi posti.

Lasciare che i bambini collaborino nelle faccende di casa. Insegnategli un compito e dategli tutto l’occorrente per svolgerlo, tenendo presente che i tempi dei bambini non sono i nostri di adulti e che per i bambini è importante il processo non il risultato.

Mettete vostro figlio a parte dei vostri interessi.  Che sia il giardinaggio, o suonare uno strumento musicale, condividete con lui o lei le vostre passioni.

Dategli delle riviste da cui ritagliare le figure, commentatele insieme, parlate di quello che vedete insieme.

Leggetegli storie. Leggere insieme ha così tanti benefici che sorprende proprio non sia alla base di ogni programma educativo nazionale.

Portate il vostro bambino a far visita a parenti e amici. Organizzate visite ragionevolmente brevi, dategli qualcosa da fare, invitate i nonni a fare qualche attività con il bambino.

Mostrate al vostro bambino come curare le piante e gli animali in casa. Quando è abbastanza grande può prendersi cura di una pianta, dare da mangiare al gatto o aiutare a pulire il cane.

Cosa stiamo facendo noi quest’estate? Camminiamo, facciamo il bagno al mare (e in fiumi e laghi), leggiamo tantissimo, ascoltiamo musica dal vivo ogni volta che ne abbiamo l’occasione, disegniamo, andiamo ad ogni festa medievale e ad ogni sagra possibile, raccogliamo tesori in giro per strada (lo so che Montessori, la natura, e i bambini, bla, bla, bla… ma c’è anche natura e bellezza nelle città, basta cercarla, fatelo, il libro Vagabonde è utile per iniziare), partecipiamo anche a bellissimi laboratori in giro, e, sì, guardiamo anche un sacco di televisione (e per una volta non me ne pento… troppo).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...